Momenti di poesia, L’assillo, di Giuseppe Pippo Guaragna

L’assillo

Batte forte stanotte

il vento alla finestra.

Un brontolio lontano,

tra le nubi un baleno,

sono i segni di quella

che si annuncia letale,

scuotendo anima e rami,

la tempesta fatale.

Crescono lentamente

nel buio che mi avvolge,

le domande di sempre

(quei misteriosi assilli)

che vagano di notte

bussando alle coscienze,

che urgono alle porte:

amore, vita, morte.

Siamo atolli dispersi

nell’oceano immenso

d’umanità distratta,

disperati ossimori,

labili e lievi impronte

sulla sabbia del tempo.

E batte forte il vento

stanotte alla finestra.

GPG