DUO PITROS: UNA TROMBA, UN PIANOFORTE, UN VIAGGIO MUSICALE
Il “Duo Pitros” nasce con l’idea di raccontare paesaggi sonori che, attraverso l’uso delle
molteplici caratteristiche dei due strumenti(tromba e pianoforte), permettono di imbastire
una ragnatela su cui interpretare il vastissimo repertorio che è stato scritto per questa
formazione. Capace di trasmettere l’atmosfera giusta, il Duo coinvolge emotivamente il
pubblico con un viaggio nel tempo; il suo repertorio spazia dal periodo romantico dell’800
russo fino all’amato periodo americano con Gerswhin e Bernstein, non disdegnando autori
contemporanei. Il modo di porgersi e donare le proprie emozioni, li rende artisti sensibili e
quindi apprezzati ed amati dal pubblico.
“dalle mani magnifiche del cuore bianco e nero, sei percorso nobile strumento che stai
dentro le labbra del signore dorato; il tocco è bianco come quello di una corda che vibra
Il Duo Pitros, in 20 anni di attività, ha tenuto concerti in Europa, Asia ed America.
All’attivo oltre 500 concerti. Si è esibito in importanti sale da concerto; tra queste “Ramsey
Concert Hall” della Georgia University di Athens(USA); “Sala Rimskij-Korsakov” di San
Pietroburgo; Teatro di Magnitogorsk (RUSSIA), la celebre “Sala Segovia” di
Linares(SPAGNA); festival di Bergen(NORVEGIA); Espace Bernanos di
Parigi(FRANCIA).
Nel 2006 ha tenuto la prima esecuzione in Italia del Concerto di Dmitrij Shostakovich per
Tromba-Pianoforte e Orchestra, nella famosa versione inedita curata dal grande Maestro
Russo Timofei Dokshitser, replicata poi in Europa e negli Stati Uniti. Nel 2008 esegue la I
italiana della Sonata per tromba e pianoforte del compositore newyorkese Eric Ewazen. Il
Duo Pitros ha in repertorio ben 15 programmi diversi con musiche(oltre 70 composizioni)
che spaziano dal periodo romantico russo alla tradizione eclettica americana.

PROGRAMMA
11 0ttobre 2020 Museo Etnografico di Alessandria

Vladimir Peskin(1906-1988): Melodie
Alexander Fyodorovich Goedicke(1877-1957): Konzert-Studie op.49
Astor Piazzolla(1921-1992): Adiós Nonino
Arno Babajanian(1921-1983): Notturno
George Gerswhin(1898-1937): Rhapsody in Blue