Agitando appena l’azzurro
il corpo si disfa del corpo
Sviene, nel vestire
l’irragionevole tempo

ma del dolore perduto
riprende uno sboccio
solitario, pungente
nel refolo giallo di una foglia
e la sua ampiezza ballerina

Poesia edita in “Di ogni sfumatura”, Libreria Editrice Urso, 2017
Immagine: opera di Valérie Hadida