Una vecchia azienda tessile, per mantenere la fabbrica vuol vendere le sue azioni a una multinazionale straniera, la quale per accettare richiede alle donne operaie di quella fabbrica di rinunciare a “soli” 7 minuti della loro pausa pranzo.

Cosa sono “soli” 7 minuti? Su questa domanda si sviluppa uno dei più bei film a mio parere sulla condizione del lavoratore odierno, sulle sue possibili rinunce delle “vecchie” conquiste dei diritti umani che un operaio deve assolutamente esigere. E per dare risposta a questi nuovi padroni, una rappresentanza di giovani operaie, capeggiate da una “anziana” ……….

https://punteggiaturedelmondo.blogspot.com/2020/10/michele-placido-7-minuti.html