Massimo Sartelli. Medico:  LA PIANIFICAZIONE!

È ormai dimostrato che di fronte ad una maxiemergenza una corretta pianificazione sanitaria può mitigare gli effetti.

Riguardo alla necessità della gestione di una seconda ondata della pandemia, la modalità per affrontarla in modo adeguato dovrebbe prevedere OVUNQUE che ci siano una STRATEGIA, con l’elaborazione di precisi PIANI sanitari sul territorio e negli ospedali e la LOGISTICA, con tutte le risorse necessarie al sostegno dei piani, come risorse umane, materiali e mezzi.

Nessuno sa come una seconda ondata in Italia evolverà e come impatterà sulla salute delle persone e sui servizi sanitari.

Abbiamo dimostrato capacità a gestire la pandemia. Tuttavia il costante rialzo dei casi e la situazione europea sta diventando critica ed è arrivato il momento di pianificare una risposta quanto più solida possibile a livello territoriale, dove si sta giocando ora la partita e che potrebbe essere necessario rinforzare, e la rete ospedaliera che dovrebbe essere pronta a eventuali iperafflussi qualora dovessero presentarsi.