Qualche timido raggio di sole colora di autentiche  sfumature il tramonto sobrio il tramonto sobrio d’autunno, prosieguo d’un’estate stanca dei suoi accaloratisfondi di mare e di cielo, in cui tutti ci sentiamo perennemente in vacanza.Questa malinconica stagione arriva in punta di piedi, privando le chiome degli alberidi quel verde acceso, che tanto dà colore ai nostri pensieri più cupi e rende gioiosele nostre incursioni nelle ville e nei parchi rigogliosi di fiori.Eppure l’autunno racchiude un incredibile fascino nell’intensità delle sue nuancearanciate e dei suoi chiaroscuri, racchiusi nei tralci d’uva, nelle castagne e nellevariegate specie di funghi, abbarbicati negli angoli muschiati.La mente si suggestiona di sfuggenze del passato, ritornando  su quei passi romanticidi vita, sfilati dietro dita di luna, in cui, per la prima volta il cuore ha acceleratoi suoi battiti. @Silvia De Angelis