ORME SVELATE

Un nuovo rapporto suggerisce che la persistente “nebbia cerebrale” e altri sintomi neurologici dopo il recupero di COVID -19 potrebbero essere dovuti al disturbo post-traumatico (PTSD) da stress, un effetto osservato in precedenti epidemie di coronavirus umano come SARS e MERS. Le persone che si sono riprese da COVID-19 a volte sperimentano persistenti difficoltà di concentrazione, così come mal di testa, ansia, stanchezza o disturbi del sonno. I pazienti possono temere che l’infezione abbia danneggiato in modo permanente il loro cervello, ma i ricercatori dicono che non è necessariamente così. Un articolo scritto da ricercatori dell’UCLA, e della Rosalind Franklin University of Medicine and Science, a Chicago, esplora i dati storici sui sopravvissuti di precedenti coronavirus, che hanno causato la sindrome respiratoria acuta grave (SARS) e la sindrome respiratoria mediorientale (MERS). Il documento è stato pubblicato su The Clinical Neuropsychologist . L’idea è di aumentare la consapevolezza tra i neuropsicologi…

View original post 513 altre parole