Vola oltre i confini d’ora

in un altrove schivo da leggende.

Scivola dallo sguardo del remoto

oltre il dire d’un usuale canovaccio

l’originale.

Dà nuova luce

allo stupore di neve

quando dietro il brillio del sole

un chicco

spogliato del suo bianco

germogli di nuova cantilena

dettata da spinte di lingua sul palato.

@Silvia De Angelis 2020