Dalla Casa Bianca al Vaticano, Alessia Pignatelli arriva anche negli Emirati Arabi Uniti

Alessia Pignatelli dopo aver fatto ingresso con i suoi lavori nella Casa Bianca e al Vaticano con l’inaspettato ringraziamento di Papa Francesco e dopo aver creato una linea d’arte di accessori, borse, gioielli e abbigliamento con le riproduzioni dei suoi quadri, e giunta anche negli Emirati Arabi Uniti; a Dubai e a Umm Al Quwain per due eventi internazionali di grande entita e pregio, che hanno comprovato ancora una volta il suo smisurato impegno sul settore artistico confermandola tra i cinquanta artisti italiani selezionati per questa straordinaria rassegna espositiva d’arte.

Alla pittrice Pignatelli le e stata conferita una duplice certificazione per la partecipazione a cura del Ministero della Cultura degli Emirati Arabi Uniti e a firma dei Direttori dei Centri Culturali e nella

motivazione riportata sull’attestato di Alessia Pignatelli si legge che: “La sua Arte ha tutti i requisiti per fare ingresso negli Emirati Arabi Uniti e rappresentare il patrimonio artistico contemporaneo.”

La cerimonia di inaugurazione e stata fissata il 13 ottobre 2020 a Umm Al Quwain (Ministry of Culture Cultural Centre) e il vernissage del secondo evento il 19 ottobre 2020 a Dubai (Al Fahidi Cultural Centre – Akaas Visual Artists Group).

Il nominativo dell’artista sarà pubblicato sulla rivista IconArt Magazine redatto in duplice lingua italiano/inglese con il relativo comunicato stampa in lingua italiana, inglese e araba e un’opera di

Alessia Pignatelli verra inserita nel Catalogo generale. In questo progetto hanno preso parte personalità di eccellenza come ospiti Vip; membri della famiglia Reale (Sceicchi); rappresentanti del Ministero della Cultura di Abu Dhabi; il Direttore del Ministero della Cultura del Centro Culturale di Umm Al Quwain, i Media Nazionali e un competente Personale di accoglienza.

Con il patrocino del Ministero della Cultura di Umm Al Quwain, del Consolato Italiano a Dubai e dell’Istituto Italiano di Cultura a Dubai.