Figli Passwordiani

“Figli Passwordiani” – Video Poesia – Manuela Di Dalmazi –

Voi che avete bevuto l’assenza dei padri.
Voi che ingoiate la poca pazienza delle madri.
Voi che difendete nel cuore la violenza dei parenti
voi, costretti a tacere,
scagliati nel peccato della menzogna.
Figli di provette
surrogati dell’egoismo,
figli dell’ambiguità sessuale,
indotti a guardare “Grandi Fratelli” di nudità.
La nuova matematica? “Calcolate un megamorto”,
affinché si annidi in voi il chip morte = indifferenza.
Il nuovo italiano?
“Gender” piaga del genere umano!
Figli della pubblicità, della corsa alla novità
Figli del virtualismo a-braccetto bullismo.
Indotti nel baratro di una società liquida,
digitate password, fate click
E a babbo mediale chiedete il mega cellulare.
La nuova era passwordiana…
figli di un click
ad un soffio dal chip.

Passwordian CHILDREN “

You who have drunk the absence of the fathers.
You who swallow the little patience of mothers.
You who defend the violence of relatives in the heart
you, forced to remain silent,
thrown into the sin of lies.
Test tube children
substitutes for selfishness,
children of sexual ambiguity,
induced to look at “Big Brothers” of nudity.
The new math? “Calculate a megamort”,
so that the death chip = indifference can nestle in you.
The new Italian?
“Gender” plague of mankind!
Children of advertising, of the race for novelty
Children of virtualism arm in arm bullying.
Induced into the abyss of a liquid society,
type password, click
And ask father media for the mega cell phone.
The new password era …
children of a click
a breath away from the chipl