Momenti di poesia, Luce, Helena Malachova

Luce

Sono morta

E poi ero in ogni cosa

Nelle spighe di grano

mosse dal vento

Nella pioggia d’autunno

In ogni goccia

Nei fiori di loto 

galleggianti tra le galassie

Nella formica e nel daino

Ero bosco e duna

Deserto e scorpione

Ero te che sospiri

nascosta al mondo

Omicida e la sua pena

Ero un seme e il corvo

che vola verso il campo

Conchiglia e verme e cigno

e pietre sotto i piedi

Ero la casa dell’allegria

e del pianto smorzato 

Onde e maree

Un pesce e la lampara

Sono morta

per vivere al di là di me

Helena Malachová

da: Poeti italiani del ‘900 e contemporanei