“Bilancio settimanale dell’attività della Polizia di Stato nelle stazioni e sui treni in Piemonte e valle d’Aosta”

4.351 persone identificate di cui 1216 stranieri, 330 minori e 815 con precedenti di Polizia. 21 persone indagate, 63 veicoli controllati, 280 pattuglie impegnate nelle stazioni e 7 in abiti civili per attività antiborseggio per contrastare i furti in danno ai viaggiatori. 21 i servizi lungo linea e 20 di Ordine Pubblico. Questi i risultati dell’attività settimanale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta.

Con riferimento alla Provincia di Alessandria, la Polfer di questo capoluogo ha denunciato un quarantaquattrenne di origine portoghese per porto d’armi abusivo. Durante un controllo, il predetto è risultato destinatario di un provvedimento di rintraccio ed una volta accompagnato negli uffici di Polizia, lo stesso ha cercato più volte di nascondere il suo zaino, con fare sospetto e palesemente nervoso. Pertanto, gli operatori hanno provveduto ad espletare un controllo del bagaglio nel quale sono stati rinvenuti un martelletto frangi-vetro ed un coltello con lama da 9 cm, entrambi sequestrati.

Altresì, a Novi Ligure, gli Agenti della Polfer hanno denunciato un cittadino italiano sempre per il reato di porto d’armi abusivo. L’uomo, che viaggiava a bordo di un treno nella tratta Genova – Torino, è stato sottoposto ad un controllo da cui è risultato essere colpito da numerosi precedenti di Polizia in materia di stupefacenti, reati contro il patrimonio e reati contro le persone. Il controllo è stato esteso anche al bagaglio, nel quale sono stati rinvenuti un coltello con lama da 6cm ed altre due lame da 8 cm, il tutto sequestrato dagli operatori della Polfer.

poliziadistato #essercisempre

@questuraalessandria