Federica Vanossi: ALFA COME AGAPI, ALFA COME ALITHIA, ALFA COME…

Alfa come la  scia di un aeroplano, quello che prendo sempre più spesso  per raggiungere casa, per abbracciare Atene, che inizia con alfa. 

Rappresenta l’inizio della vita che si conclude con l’omega. Lo si legge sulle tombe nel cimitero monumentale, tutte bianche , virginee  come culle in vimini dipinte di fresco , dimore vuote , perché la vita prosegue , ovunque sia. 

Alfa come agapi , l’amore, lo stesso che mi lega a questa terra che illumina il viso di luce dorata con riflessi azzurri, donati generosamente dal cielo e dal mare . 

Scalda il cuore e sana antiche ferite, per credere ancora , per vivere senza rimorsi . 

Scalda anche il primo tuffo nell’acqua che ti ha vista cambiare e che ti ammalia con una musica che segue le note di una canzone lontana . 

Nuoti e non hai più freddo e poco importa se qualcuno scuote la testa , puntando il dito sul calendario e mostrandoti l’autunno . 

Tu vivi un’estate che hai aspettato per un anno e ti fai beffa di equinozi o solstizi .

Alfa come alithia, che vuol dire ” verità “, perché mentire non serve  , perché se pensi ad un inganno , dalla bocca danzano nell’aria solo suoni genuini , dittonghi sinceri  come te, tu che ti stupisci del cambiamento. 

Lo dici in inglese , ma trasformi il change nel gallico changement, perché è più lungo e ti concede il tempo per assaporarne il gusto . 

Qualcuno sorride , qualcuno ti stringe forte e comprende il motivo di tanta gioia .

Alfa come Atene che , nel vaso di Pandora nascosto nell’androne di casa, si mescola con αγαπι, αληθια , απίστευτο , e con tutti i sostantivi che , scritti in greco, nascondono etimologie che scopro  cammino dopo cammino, sorriso dopo sorriso , e scie luminose nei cieli che visiterò , sempre più su , da qui alle stelle ed oltre. 

Από εδω ως τα αστέρια και παρα πέρα 

Άλφα come…