ORME SVELATE

La letteratura scientifica inizia ad avere una ricca bibliografia sui rischi riguardanti la salute mentale per chi vive in grossi centri urbani o aree inquinate. Però la maggior parte degli studi si sono focalizzati soprattutto sull’aspetto connesso all’inquinamento dell’aria, mentre poco si è studiato sull’inquinamento acustico. Invece i risultati di un nuovo studio pubblicato su Alzheimer’s & Dementia supportano prove emergenti che suggeriscono che il rumore può influenzare il rischio degli individui di sviluppare la demenza più avanti nella vita. I ricercatori hanno studiato 5.227 partecipanti al Chicago Health and Aging Project di età pari o superiore a 65 anni, di cui il 30% aveva un lieve deterioramento cognitivo e l’11% aveva il morbo di Alzheimer. Hanno scoperto che le persone che vivevano con 10 decibel in più di rumore vicino alle loro abitazioni durante il giorno avevano una probabilità del 36% in più di avere un lieve deterioramento cognitivo…

View original post 155 altre parole