Pietro Luigi Garavelli: LO SANNO ANCHE GLI STUDENTI DI MEDICINA

Una virosi respiratoria ad importante trasmissibilità come Covid si può spegnere se attenua la sua contagiosità, cambiano le condizioni ambientali, clima, di trasmissibilità, sono trovati un vaccino o una cura o la popolazione si immunizza spontaneamente efficacemente ed a lungo. 

Altrimenti continua a persistere, diviene di fatto endemica, presentando periodicamente delle riaccensioni. Se la popolazione viene segregata, cioè non esposta al virus, chiaramente questa non si infetta, fino a quando finita la segregazione viene nuovamente esposta e quindi contagiata e in parte si ammala e muore. 

Anche perché il virus è in serbatoi numericamente rilevanti come i portatori sani. Ecco perché il lockdown a fini virologici non può funzionare. Attenua solo l’ impatto del numero degli infetti nel breve periodo e quindi il possibile collasso del Sistema Sanitario, a prezzo però di un enorme danno economico, sociale e psichico. 

Anche in precedenti e gravi pandemie, dal medioevo ai giorni nostri, quando le infezioni sono ben conosciute, il lockdown non è mai stato applicato. Lo sanno gli Studenti di Medicina, non mi pare l’ OMS, certi Tecnici e Politici.