La pallida luna stasera

mi accende luci lontane,

nostalgie di momenti svaniti.

 

Erano giornate vissute danzate

in incanti di luce

dentro stanze fulgenti

di palpitanti emozioni

di cui la mia anima era impregnata

dai tuoi fervidi sentimenti e gioiva.

 

Mi regalavi le stelle

di un cielo diamantato

blu e argento.

 

Ora solo strali di vento

m’abbattono

bloccandomi il respiro.

 

Vorrei  riprovare quei sospiri

che donandomi fremiti infiniti

mi regalavano

le dolci sfumature dell’aurora,

in cui tutto è puro, tutto è poesia

mentre i suoi colori iconografici

danno l’avvio

al nuovo sorgere della vita.

 

@Grazia Denaro@