Garavelli medico: FORZATI DEGLI INFETTIVI 

[08:29, 4/11/2020] 

Pietro Luigi Garavelli, UGS-Medici. A Novara fino a ieri l’ organico reale dei Dirigenti Medici Infettivologi era di sei unità, periodicamente “falcidiato” da Covid, con lutti pure in Famiglia. Da ieri si è aggiunto un settimo Collega. 

Oltre alle attività tradizionali della Specialità con l’ arrivo della Pandemia si sono dovuti occupare ininterrottamente anche in estate di Covid. E poi per qualche settimana anche della cosiddetta “Zona Grigia” cioè i malati in via di definizione, col risultato di passare intere notti insonni , nonostante la pronta disponibilità , con rischio quindi del normale fluire del lavoro il giorno dopo. 

Ora assieme ai Pneumologi sono in guardia attiva alternata su diverse decine di letti Covid e reperibilità per l’ Infettivologia. A questi Colleghi sarebbe stato chiesto la copertura di altri settori dell’ Ospedale con il rischio di destabilizzare completamente le Malattie Infettive. Onore a questi “Forzati” del “Maggiore della Carità” di Novara!

[08:38, 4/11/2020] Garavelli medico: https://www.facebook.com/108086129543627/posts/1296217854063776/?extid=0&d=n

 Sempre un altro Sindacato, FSI USAE , sui ” Forzati ” degli Infettivi !

FSI USAE Novara

Cronache piemontesi : Gli effetti del Covid in sanità.

La Direzione Sanitaria del secondo ospedale piemontese è in ginocchio. Tra gli assenti spiccano anche il direttore sanitario, Dr Sacco, e il direttore di presidio, dr Capponi. 

Ormai c’è evidenza che il coronavirus attacchi anche la lucidità di ragionamento. E della complicanza si colgono gia l’effetti sulla macchina organizzativa universitaria novarese. Se prima navigavano a vista, ora procedono a zig zag. Sarà la poca ossigenazione? 

Non bastava costruire i muri ad aprile e abbatterli a novembre, ora deportano pure i medici infettivologi da un campo di concentramento ad un altro. Questa la loro soluzione finale della questione covid-19. I reparti covid diventano dei Block dove internare gli infettivologi che si trasformano così in Häftling.

In quattro gatti si trovano costretti a fronteggiare le carenze organizzative mal indirizzati  dai due giocatori di punta della squadra direzione sanitaria. E così gli infettivologi diventano la panacea per curare i mali della organizzazione. 

Ma da mesi non dormono. Ma da mesi corrono a destra e a manca. Ma da mesi subiscono le guardie senza fine. Da mesi cadono ad uno ad uno affranti dalla positività covid. E si, anche gli eroi se deboli offrono il fianco alla presa di corona. 

Capponi e Sacco, dalla comodità di casa, mentre si trovano in malattia, quindi non in grado di prestare la propria attività lavorativa, ordinano dalla piattaforma virtuale che i sei infettivologi  coprano  i turni anche in covid chirurgia. Come se non bastassero i turni in covid pneumo e quelli nel loro reparto di malattie infettive. In più devono supportare l’intero ospedale perché anche i pazienti “ordinari” possono avere necessità di consulenza infettivologica. E anche il pronto soccorso ha le medesime esigenze. 

Le cose di due almeno una: decidano una volta per tutti dove devono stare sti infettivologi multitasking . 

Visto il procedere “indeterminato e indeterminabile” non sarebbe meglio commissariarla sta benedetta azienda ? 

Non solo gli infermieri e gli oss si trovano schiacciati, ora d’assalto anche gli infettivologi. Rimarrà più niente?