Abbiamo, almeno noi della classe anni 50/60, un ricordo piuttosto peso e snervante del poeta Carducci, un ricordo che ci porta alle faticose e noiose tiritere delle sue poesie, abbiamo trascorso il periodo semplice, e forse troppo, dell’insegnamento della nostra letteratura, basti pensare alle risatine sotto banco nei confronti del solitario Leopardi o alla troppa fanciullesca narrazione delle “semplici” poesiole del Pascoli.…………………

https://punteggiaturedelmondo.blogspot.com/2020/11/giosue-carducci-poesie.html