LE ONDE DEL MARE, Gregorio Asero

Quando ormai la felicità,

sarà solo un tenero ricordo

io la conserverò in fondo al mio cuore

e allora essa vivrà in eterno.

Ecco io ti lascio il mio sogno

che plana come farfalla

sul tuo crudele mondo.

Esso ha vissuto solo un giorno

ma conservalo nel tuo animo

per l’amore che dicevi di avere.

Lo sai, amore mio,

che le onde del mare,

portano nella loro bisaccia

i ricordi di un tempo passato?

Ecco  io vado in riva al mio mare

per attenderne in eterno le sue onde.

.

da ” POESIE SPARSE”

di Gregorio Asero

copyright legge 22 aprile 1941 n. 633

foto pexels