ORME SVELATE

Mentre il nostro orologio biologico circadiano determina il nostro ritmo preferito di sonno o veglia, un concetto relativamente nuovo – l’orologio epigenetico – potrebbe informarci su quanto velocemente invecchiamo e quanto siamo inclini alle malattie della vecchiaia. Le persone invecchiano a ritmi diversi, con alcuni individui che sviluppano sia caratteristiche che malattie legate all’invecchiamento precocemente rispetto ad altri. Comprendere di più su questa cosiddetta “età biologica” potrebbe aiutarci a saperne di più su come possiamo prevenire le malattie associate all’età, come la demenza. I marcatori epigenetici controllano la misura in cui i geni vengono attivati e disattivati attraverso i diversi tipi di cellule e tessuti che compongono un corpo umano. A differenza del nostro codice genetico, questi segni epigenetici cambiano nel tempo e questi cambiamenti possono essere utilizzati per prevedere con precisione l’età biologica da un campione di DNA. Ora, gli scienziati dell’Università di Exeter hanno sviluppato un nuovo orologio…

View original post 540 altre parole