In un pugno di polvere, Anna Giancarlo

In un pugno di polvere

Nella lieve foschia

immane è il silenzio.

 Rammento

i tuoi occhi, 

il tuo sorriso,

la dolcezza della 

tua essenza.

Nell’aria una musica

 aleggia,

nel silenzio del vuoto

permea la mia anima.

Ceneri di sentimenti

andati nel corteo

della vita…

Non  fugge sì amara

realtà di quei luoghi

nella mente impressi,

di filari di cipressi che

si stagliano verso il cielo

in una muta preghiera

per il sonno immeritato.

Lungo i viali ghiaiosi

si perde il dolor mio,

nell’antro del buio,

nella deserta gelida terra 

che cinge i fianchi dormienti,

nella desolazione  

della mancanza,

nell’angoscia interiore,

nel lento andare del tempo,

nel nulla dell’essere umano

che tutto riduce in

un pugno di polvere…

        Anna Giancarlo

(foto dal web)

THE GALLERY OF THE WORLD UNION OF POETS