Tra i cipressi, Angolo Pittura Marotta Mb 

Tra i cipressi

Dei fiori profumati

ho preparato.

Li portero’ domani

li’ dove dormite,

in quel silenzio

dove tutte le cose

del mondo ormai

sono finite.

In quell’ eterna pace

che non conosce

piu’ dolore

ne’ piu’ pianto,

tra quei cipressi

ove si puo’

ascoltare

solo

degli uccelli

il canto.

Accendero’

dei ceri,per dare

un po’ di luce

a quella terra

che,come madre,

I vostri corpi

accoglie.

E,con tristezza,

la bagnero’

di lacrime d’amore

che penetri

giu’ nel profondo

dove non brilla piu’

ne’ piu’ riscalda

il sole.

Poi,mesta 

diro’ per voi

quelle preghiere

che a recitare

m’ insegnaste

da bambina.

Quelle preghiere

che ancor

 mi fan sperare

di potervi un giorno

nei verdi pascoli

del Cielo

riabbracciare.

Mariabernarda Marotta.

Diritti riservati

THE GALLERY OF THE WORLD UNION OF POETS