Alberto Cirio. Covid 19: Si vedono i primi risultati dei sacrifici

Il presidente Alberto Cirio afferma che “i sacrifici che stanno facendo i piemontesi cominciano a portare risultati concreti. Il nostro Rt, dato che indica la velocità di diffusione del contagio che era 2.16 la settimana del 25 ottobre oggi è 1.37. E la velocità di raddoppio dei contagi è passata da 6 giorni a 9 giorni. Questo non vuol dire che siamo fuori dalle difficoltà, ma che abbiamo iniziato un percorso che fa vedere la luce concretamente”.

La pandemia 8 volte superiore a quella di primavera. Le difficoltà degli ospedali piemontesi sono dovute, secondo il presidente Alberto Cirio, al fatto che “nel piano pandemico approvato questa estate avevamo previsto un incremento del 56% dei posti letto di ricovero ordinari in più rispetto alla prima fase, che vuol dire di 2.000 posti in più. Il problema è che questa pandemia è otto volte superiore a quella di primavera”.

A Torino nessuna stretta ma più controlli. 

Il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, riunitosi dal prefetto Claudio Palomba alla presenza del presidente della Regione, Alberto Cirio, della sindaca Chiara Appendino e dei vertici delle forze dell’ordine. I controlli riguarderanno, in particolare, il rispetto delle limitazioni alla mobilità, le modalità di svolgimento delle attività motorie e di quelle sportive, e la prevenzione degli assembramenti. In relazione all’esito del fine settimana il Comitato, che rivolge un appello “all’adozione di comportamenti responsabili”, si è riservato di valutare l’adozione di misure più restrittive.

Intesa sull’assistenza domiciliare. Un verbale d’intesa su ulteriori misure di contenimento Covid-19 e indicazioni operative sull’assistenza territoriale a livello domiciliare è stato approvato oggi pomeriggio da Regione Piemonte (Unità di Crisi e Dirmei), Prefettura di Torino (anche per le altre Prefetture del Piemonte), aziende sanitarie locali, sindacati dei medici di medicina generale e pediatri di libera scelta e Ordini professionali.

Tamponi rapidi nel parcheggio dell’Allianz Stadium. Da domani sarà attiva nel parcheggio dell’Allianz Stadium di Torino, dal lunedì al sabato dalle 8 alle 14, una struttura per l’esecuzione dei tamponi rapidi naso-faringei per l’individuazione di casi Covid 19 direttamente dalla propria auto.

Si tratta del “Drive Through Difesa” (DTD), voluto dalla Regione Piemonte e realizzato dalla Brigata Alpina Taurinense nell’ambito dell’operazione “Igea” del Ministero della Difesa grazie anche alla collaborazione del Comune di Torino, dello Juventus Football Club, di Arpa Piemonte, dell’Asl Città di Torino e del Csi-Piemonte. Parte dell’area è stata messa a disposizione da GTT. Vi prestano servizio squadre di sanitari militari e personale di Arpa Piemonte e della Protezione civile regionale.