Biblioteca e Museo: i servizi online

Almeno fino al 3 dicembre musei e biblioteche dovranno rimanere chiuse, ma a Casale Monferrato, come già avvenuto durante il lockdown primaverile, le attività non si fermano e anche a distanza gli utenti possono accedere ad alcuni servizi o seguire aggiornamenti e approfondimenti.
Biblioteca Civica Giovanni Canna
È sempre attivo il prestito e la consultazione gratuiti di e-book, quotidiani, riviste, immagini, spartiti musicali, mappe, contenuti audio, periodici, video, manoscritti, audiolibri, videogiochi, banche dati o app sulla piattaforma Media Library on Line (Mlol). Per ottenere questo servizio è sufficiente compilare il form disponibile alla pagina http://www.comune.casale-monferrato.al.it/biblioteca/mlol.
È inoltre sempre possibile iscriversi alla biblioteca compilando l’apposito form d’iscrizione presente alla pagina http://www.comune.casale-monferrato.al.it/Biblioteca-Iscrizione.
Mentre per informazioni, si può telefonare allo 0142-444323 oppure scrivere a: bibliote@comune.casale-monferrato.al.it.
Museo Civico e Gipsoteca Leonardo Bistolfi
Lavori straordinari di imbiancatura, pulitura e allestimento sono in corso nelle sale del museo e della gipsoteca, il tutto raccontato e documentato sulla pagina Facebook (www.facebook.com/Museo.Civico.Casale.Bistolfi/), dove è anche possibile trovare approfondimenti e curiosità sulle opere conservate nelle sale di via Cavour, 5 e in attesa di essere nuovamente viste e ammirate.
Per quanto riguarda la pinacoteca, si sta lavorando per ampliare la proposta de Gli imperdibili: riallestimenti, anche grafici, delle opere di maggior pregio corredate da brevi pannelli didattici in italiano e inglese. Dopo Vasi di gerani di Angelo Morbelli e La battaglia degli Albigesi di Pietro Francesco Guala, sarà ora la volta dell’Autoritratto di Nicolò Musso, di tre opere conservate nella sala del Risorgimento e di una scultura lignea quattrocentesca.
«L’impegno per mantenere vivi i luoghi della cultura cittadini è massimo – ha spiegato l’assessore Gigliola Fracchia -; un esempio è l’aver rifinanziato il progetto Mlol in modo che gli iscritti alla Biblioteca Civica possano proseguire a usufruirne gratuitamente. Soprattutto oggi, strumenti come questo dimostrano quanto sia importante investire in multimedialità e informatizzazione, affinché la cultura possa continuare a essere a portata del maggior numero possibile di persone».