ORME SVELATE

Monochrome Loneliness

Urti un mobile nella notte
risuona come una bara sul freddo marmo
una solitudine che toglie il fiato
essere vivi e sentirsi morti,
sforzarsi di essere umani
raccogliere solo incomprensioni
oscuro lamento di menti fragili
che sulla cattiveria hanno costruito un’esistenza,
ti pieghi in due come un soldato in trincea
cercando di sfuggire ai colpi del nemico
ma la vita lancia granate
e la stanchezza è troppa per scappare
o forse bisogna restare e lottare
perché è l’unica cosa che ha senso fare
questo fardello che opprime diventerà amore.

Daniele Corbo

Immagine: Monochrome Loneliness: The Look (Madalena Ginosati)

View original post