UN IBIS EREMITA A SARZANA. è SENSAI?

L’Ibis eremita osservato a Sarzana potrebbe essere lo stesso esemplare avvistato a Gavi, nei campi coltivati appena fuori dalla Riserva naturale del Neirone e nella Riserva naturale del Torrente Orba.

Si tratta di un uccello che non passa certo inosservato: il 18 ottobre Federica Monferino, una giovane imprenditrice agricola di Predosa, aveva girato un breve video in cui Sensai si mostrava piuttosto confidente nella sua passeggiata nei campi arati intorno al borgo di Retorto, proprio nei pressi dell’area protetta del Torrente Orba. Poi era stato avvistato altre volte ma a un certo punto l’apparecchio GPS di cui era stato dotato Sensai (questo il nome assegnatogli in occasione della marcatura) non ha più mandato segnali.

Sensai, come tutti gli Ibis eremita appartiene a una delle specie maggiormente minacciate a livello mondiale e dal 2014, grazie al progetto Life+Biodiversity “Reason for Hope”, finanziato dalla Comunità Europea, si sta cercando di incrementare la popolazione di questa specie in Europa attraverso la reintroduzione di soggetti nati in cattività.

Per leggere la storia di Sensai http://www.piemonteparchi.it/cms/index.php/natura/item/4140-un-raro-ibis-eremita-sull-appennino-piemontese

Sportello Infofiume Parco del Po vc.al