“La mattina non facevo mai colazione. Se avevo un po’ di latte e di biscotti li davo a mia figlia”. Rosa (nome di fantasia) viene da Santo Domingo ed è in Italia da quasi dieci anni. Vive a Corsico, nel Milanese. Badante, durante il lockdown si è ritrovata senza lavoro ma con l‘affitto da pagare […]

Sorgente: “Solo pasta e riso. Niente colazione, i biscotti li davo a mia figlia”. Così il primo lockdown ha amplificato la povertà alimentare – Il Fatto Quotidiano