In Natura esistono coevoluzioni in cui una specie si evolve insieme a un’altra per mutuo beneficio, commensalismo o per parassitismo. L’essere umano con il cane, per esempio, o il pesce pagliaccio con l’anemone di mare, le bufaghe con le gazzelle. In questa forma di mutualismo entrambe le specie hanno un beneficio dall’interazione: l’uccello, essendo ematofago, si nutre dei parassiti dei mammiferi e quest’ultimi ne giovano perché ricevono un servizio di pulizia quotidiano dalle bufaghe, che hanno anche il ruolo di sentinella e avvisano l’arrivo di predatori prima che le gazzelle, dal basso, possano vederli.

La cooperazione è, quindi, la chiave dell’evoluzione per tantissime specie.

Sorgente: Rinoceronti e bufaghe alleati contro i bracconieri – La Rivista della Natura