ORME SVELATE

This shows a person in a mask

L’antidepressivo fluvoxamina sembra prevenire il peggioramento delle infezioni da COVID-19 e può aiutare a tenere i pazienti fuori dall’ospedale, suggerisce uno studio basato sulla ricerca della University of Virginia School of Medicine. Lo studio clinico, condotto dalla Washington University School of Medicine di St. Louis, ha confrontato la fluvoxamina con un placebo in 152 pazienti ambulatoriali adulti infettati dal coronavirus. Nessuno dei partecipanti che hanno ricevuto fluvoxamina ha visto un “deterioramento clinico” dopo 15 giorni, mentre sei pazienti che hanno ricevuto il placebo lo hanno fatto. Di questi sei, quattro sono stati ricoverati in ospedale, per periodi che vanno da quattro a 21 giorni. Uno era con un ventilatore per 10 giorni. Sebbene la dimensione dello studio fosse piccola, i ricercatori affermano che i risultati sono statisticamente significativi e che la fluvoxamina merita ulteriori studi come trattamento COVID-19. Hanno in programma di lanciare una prova più ampia nelle prossime settimane…

View original post 557 altre parole