Marzio Sisti. Covid 10: VELOCITA’ ED ACCELERAZIONE dell’epidemia

VELOCITA’ ED ACCELERAZIONE dell’epidemia.

COME LEGGERE E CAPIRE I NUMERI 

Nella orgia di numeri sparati tutti i giorni non è facile capire quali sono veramente utili e, soprattutto, cosa dicono di concreto.

Dal punto di vista della evoluzione dell’epidemia, possiamo considerare la diffusione del virus nella popolazione con due variabili, nel periodo di tempo considerato (due settimane): 

VELOCITA’ E ACCELERAZIONE.

Una automobile che sta andando in autostrada puo’ avere, usando le due variabili, 4 situazioni:

-1)VELOCITA’ ALTA E ACCELERAZIONE ALTA: quindi auto che viaggia a 180 km/h (velocità) e che dopo un ‘ora sta andando a 200 km/h (accelerazione di 20 km/h).

-2)VELOCITA’ ALTA ED ACCELERAZIONE BASSA: quindi auto che viaggia a 180 km/h (velocità) e che dopo un‘ora sta andando a 185 km/h (accelerazione di 5 km/h).

-3)VELOCITA’ BASSA ED ACCELERAZIONE ALTA: quindi auto che viaggia a 130 km/h(velocità)  e che dopo un‘ora sta andando a 150 km/h (accelerazione di 20 km/h).

-4)VELOCITA’ BASSA ED ACCELERAZIONE BASSA: quindi auto che viaggia a 130 km/h (velocità) e che dopo un ‘ora sta andando a 135 km/h (accelerazione di 5 km/h).

Cosi’ come una automobile in corsa, possiamo definire la VELOCITA’ E L’ACCELERAZIONE della diffusione del virus in Italia, valutando le varie Regioni /PA con due variabili:

-LA INCIDENZA DEI CASI (IN RAPPORTO ALLA POPOLAZIONE) che rappresenta LA VELOCITA’ con cui si sta diffondendo il virus ed è rappresentata in asse orizzontale.

-L’INCREMENTO PERCENTUALE DEI NUOVI CASI (rispetto al periodo di tempo precedente) che rappresenta L’ACCELERAZIONE con cui si sta diffondendo il virus ed è rappresentata in asse verticale.

Quanto scritto è ben visualizzato nel grafico in allegato, in cui le Regioni/PA sono suddivise in 4 parti ed in cui il periodo di tempo considerato sono le ultime due settimane (dal 15 al 29 novembre).

Il punto centrale che serve a separare le 4 parti è il valore medio dell’ITALIA.

Per esempio, la Basilicata, in zona 3, va piano ma sta accelerando; la Lombardia è veloce ma ora sta accelerando poco ed è in zona 2; l’Emilia Romagna, in zona 1, va veloce ed ora sta accelerando molto; le Marche va piano e ora accelera poco ed è in zona 4.

Un sistema così è molto semplice ed immediatamente intuitivo.

PS: le suddivisioni ed i colori del grafico NON hanno nulla a che fare con le suddivisioni ed i colori introdotti dal DPCM del 3 novembre ultimo scorso.

(Grafico GIMBE https://coronavirus.gimbe.org/)

#coronavirus #covid_19