Il Consiglio dei Ministri ha approvato ulteriori provvedimenti urgenti per per rafforzare ed estendere le misure necessarie al sostegno economico dei settori più colpiti dalla pandemia stanziando 8 miliardi di euro.

Ecco i principali provvedimenti relativamente ai ristori:

 Vigili del Fuoco e Forze di polizia: oltre 62 milioni di euro per pagamento delle indennità di ordine pubblico del personale delle Forze di polizia e per il pagamento degli straordinari dei Vigili del fuoco. Ulteriori 6,5 milioni di euro sono destinati al pagamento dei compensi accessori del personale militare, compreso quello medico e paramedico, impegnato nel contrasto dell’emergenza COVID-19. 

 Fiere e Congressi, spettacolo e cultura: 350 milioni di euro per il 2020 per i ristori delle perdite subite dal settore delle fiere e dei congressi. Si incrementano: di 90 milioni, per il 2021, la dotazione del fondo di parte corrente per le emergenze nei settori dello spettacolo e del cinema e audiovisivo; di 10 milioni, per il 2020, la dotazione del Fondo per il sostegno alle agenzie di viaggio e ai tour operator, le cui misure di sostegno sono estese alle aziende di trasporto di passeggeri mediante autobus turistici scoperti. Si prevede, inoltre, che i ristori ricevuti dai fondi non concorrano alla formazione della base imponibile delle imposte sui redditi.

 Alle Regioni a statuto ordinario viene assegnato un contributo per il 2020 di 250 milioni di euro destinato alla riduzione del debito. 

 Sostegno alla internazionalizzazione delle imprese incrementando di 500 milioni, per il 2020, la disponibilità del fondo rotativo per la concessione di finanziamenti a tasso agevolato alle imprese esportatrici. 

 La platea delle attività oggetto dei contributi a fondo perduto si amplia ulteriormente con l’ingresso di ulteriori categorie di agenti e rappresentanti di commercio.

  Nuova indennità una tantum di 1.000 euro per gli stagionali di turismo, stabilimenti termali e spettacolo danneggiati dall’emergenza epidemiologica da COVID-19, e altre categorie, tra i quali gli iscritti al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo in possesso di determinati requisiti, gli stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali che hanno cessato il rapporto di lavoro involontariamente, gli intermittenti e gli incaricati di vendite a domicilio. 

 Sport: È incrementata di 95 milioni la dotazione del Fondo unico per il sostegno delle associazioni sportive e società sportive. Per il mese di dicembre è erogata un’indennità di 800 euro per i lavoratori del settore sportivo. Si tratta dei lavoratori del mondo dello sport titolari di rapporti di collaborazione con il Coni, il Comitato Italiano Paralimpico, le Federazioni Sportive Nazionali, le Discipline Sportive Associate, gli Enti di Promozione Sportiva e le Società e Associazioni sportive dilettantistiche, riconosciuti dal Coni e dal Comitato Paralimpico. 

pastedGraphic.png

#DecretoRistori

Leda Volpi. M5S.  DECRETO RISTORI QUATER: GLI AIUTI ECONOMICI 

Il Consiglio dei Ministri ha approvato ulteriori provvedimenti urgenti per per rafforzare ed estendere le misure necessarie al sostegno economico dei settori più colpiti dalla pandemia stanziando 8 miliardi di euro.

Ecco i principali provvedimenti relativamente ai ristori:

 Vigili del Fuoco e Forze di polizia: oltre 62 milioni di euro per pagamento delle indennità di ordine pubblico del personale delle Forze di polizia e per il pagamento degli straordinari dei Vigili del fuoco. Ulteriori 6,5 milioni di euro sono destinati al pagamento dei compensi accessori del personale militare, compreso quello medico e paramedico, impegnato nel contrasto dell’emergenza COVID-19. 

 Fiere e Congressi, spettacolo e cultura: 350 milioni di euro per il 2020 per i ristori delle perdite subite dal settore delle fiere e dei congressi. Si incrementano: di 90 milioni, per il 2021, la dotazione del fondo di parte corrente per le emergenze nei settori dello spettacolo e del cinema e audiovisivo; di 10 milioni, per il 2020, la dotazione del Fondo per il sostegno alle agenzie di viaggio e ai tour operator, le cui misure di sostegno sono estese alle aziende di trasporto di passeggeri mediante autobus turistici scoperti. Si prevede, inoltre, che i ristori ricevuti dai fondi non concorrano alla formazione della base imponibile delle imposte sui redditi.

 Alle Regioni a statuto ordinario viene assegnato un contributo per il 2020 di 250 milioni di euro destinato alla riduzione del debito. 

 Sostegno alla internazionalizzazione delle imprese incrementando di 500 milioni, per il 2020, la disponibilità del fondo rotativo per la concessione di finanziamenti a tasso agevolato alle imprese esportatrici. 

 La platea delle attività oggetto dei contributi a fondo perduto si amplia ulteriormente con l’ingresso di ulteriori categorie di agenti e rappresentanti di commercio.

  Nuova indennità una tantum di 1.000 euro per gli stagionali di turismo, stabilimenti termali e spettacolo danneggiati dall’emergenza epidemiologica da COVID-19, e altre categorie, tra i quali gli iscritti al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo in possesso di determinati requisiti, gli stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali che hanno cessato il rapporto di lavoro involontariamente, gli intermittenti e gli incaricati di vendite a domicilio. 

 Sport: È incrementata di 95 milioni la dotazione del Fondo unico per il sostegno delle associazioni sportive e società sportive. Per il mese di dicembre è erogata un’indennità di 800 euro per i lavoratori del settore sportivo. Si tratta dei lavoratori del mondo dello sport titolari di rapporti di collaborazione con il Coni, il Comitato Italiano Paralimpico, le Federazioni Sportive Nazionali, le Discipline Sportive Associate, gli Enti di Promozione Sportiva e le Società e Associazioni sportive dilettantistiche, riconosciuti dal Coni e dal Comitato Paralimpico. 

pastedGraphic.png

#DecretoRistori