Presentazione Documento Unico di programmazione. Scheda tecnica.

Alessandria: Il Documento Unico di Programmazione (DUP) 2021 – 2023, strumento fondamentale per il governo della città  è stato approvato oggi dalla Giunta Comunale di Alessandria. Il documento è organizzato in due sezioni, una Strategica e una Operativa che insieme dettano le linee politiche dell’amministrazione nel breve-medio periodo e gli strumenti per realizzarle gestionalmente.

Sulla redazione  del documento hanno quest’anno pesato le vicende finanziarie, che hanno comunque avuto una svolta positiva con la pronuncia favorevole della Corte dei Conti al piano di riequilibrio finanziario  2019 – 2038, e la lunga emergenza legata al Covid 19, che ha avuto pesanti ripercussioni sul tessuto economico e sociale cittadino.

Questi elementi, oltre alla necessità di un costante impegno per la sicurezza idrogeologica del territorio, segnato ancora una volta dall’alluvione del 2019, hanno indotto l’Amministrazione e ad  apportare cambiamenti e delineare i propri orientamenti, allineandoli alle nuove esigenze che si sono presentate.

In questo senso, il documento AL–Via – Prime misure di rilancio economico-sociale di Alessandria, varato nel maggio scorso  ha provato a dare una prima risposta alle molte esigenze  urgenti.

Il DUP 2021-2023 concentrerà le risorse su alcuni assi programmatici:

  • la messa in sicurezza idrogeologica della città
  • la riqualificazione urbana
  • la ripresa economica e sociale
  • la promozione turistico – culturale

Il DUP raggruppa quindi  gli interventi  su queste  4 macrodirettrici:

Per la messa in sicurezza idrogeologica della città è prevista la realizzazione del secondo ponte sulla Bormida, per il quale sono state già individuate notevoli risorse finanziare; l’intervento  di messa in sicurezza del Rio Lovassina, già progettato e per il quale sono previsti interventi già dal 2021; il proseguimento della messa in  sicurezza idrogeologica della città con i progetti relativi ai lavori di sbancamento delle sponde del fiume Tanaro.

Per quanto riguarda la la riqualificazione urbana prevede la realizzazione, attraverso il gruppo AMAG del progetto “Città Intelligente” per risolvere i problemi legati ai rifiuti urbani, al completamento della rete fognaria e alla digitalizzazione diffusa.

L’approvazione del PUMS consentirà  il consolidamento della nuova ZTL cittadina, l’acquisizione dell’area parcheggio prospiciente la Stazione ferroviaria.

Verranno poi completate le azioni relative al partenariato pubblico privato per la gestione degli impianti sportivi comunali e della rete cimiteriale, compreso il cimitero degli animali d’affezione. Si avrà inoltre la realizzazione di alcuni sottopassi stradali al Quartiere Cristo e nella Fraschetta. Nel breve periodo verranno individuate soluzioni per il restauro dell’arco di piazza Matteottti e per la riqualificazione di piazza Gobetti, e verranno ultimati i lavori del Palazzo Comunale.

Per la ripresa economica e sociale verranno intraprese iniziative volte a riattivare l’insediamento produttivo logistico dello scalo ferroviario di Alessandria, grazie anche al significativo ruolo svolto da SLALA.

Allo stesso modo,si sono accelerati i percorsi di nuovi insediamenti produttivi che porteranno nuova occupazione con la quale si cercherà di soccorrere coloro che, a causa della pandemia Covid 19 hanno perduto il lavoro o si sono visti costretti a chiudere la propria attività.

Verrà dato sostegno agli insediamenti produttivi e si darà realizzazione al progetto Marengo Hub per il quale il Comune ha già presentato un nuovo crono programma. Si porterà poi avanti l’intervento volto a ridurre i tempi della mobilità ferroviaria per Milano, rendendo più facili gli scambi lavorativi, commerciali e sociali tra le due città.

Verranno proseguiti gli investimenti nell’ambito del POR FESR  dei quali sono stati acquisiti i progetti di fattibilità relativamente al complesso di San Francesco, della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” e della pista ciclabile intorno alla Cittadella.

Verrà infine realizzata una residenza universitaria in Alessandria, per la quale si stanno valutando le proposte sia da parte dell’Ente Regionale per il diritto allo studio Universitario del Piemonte che di investitori privati.

Verrà poi consolidato un sistema stabile di promozione turistico-culturale del territorio con la prosecuzione della collaborazione con Alexala, per la promozione di Alessandria quale “hub del Monferrato” , la partnership con la città di Genova e la realizzazione di eventi culturali, quali la mostra dedicata al pittore Teseo Sassi rinviata nel corso del 2020 per  ragioni legate alla pandemia.

Nel documento si è cercato di individuare con trasparenza  e chiarezza  obiettivi impegnativi, ma raggiungibili, pur nella difficile situazione nazionale e locale.

Alessandria, 10 dicembre  2020
Ufficio Stampa