Mi sono fermata

e mi sono seduta

con calma

ad osservare

respirando piano

ché alle volte la vita è caotica

aspetto ci sia un lento sfollare


_ tutto questo triste assembramento

non mi piace né mi può fare bene _


lascio che la torma si diradi

guardo gli uccelli volare bassi


_ gli alberi sono saldi sulle loro radici

il terreno è un manto che li sostiene _


le distanze diventano misura

forse per me c’è una luce viola

ma oggi mi so ascoltare di più

mi so porre meglio in armonia.


Aspetto ci sia quel lento sfollare

anche i fantasmi si stancano

non restano mai così a lungo

non se li possiamo dimenticare

e _ onestamente _ io non li temo

i miei fanno piuttosto sorridere

sono del tutto scarsi _ insipienti

convinti di detenere il Verbo _

mi dispiace anche un po’ per loro

ma ci si sono rovinati l’esistenza

con l’ingannevole ed unica certezza

che di loro non potessi mai fare senza.




@lementelettriche
Paola Cingolani