In parallelo alle nuove restrizioni anti coronavirus durante le festività, il Decreto Natale ha previsto anche “immediate misure di ristoro” ha sottolineato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. “Comprendiamo l’ulteriore sacrificio economico degli operatori coinvolti da queste misure, siamo al loro fianco, le misure restrittive devono viaggiare insieme a nuovi aiuti economici, da erogare in modo veloce”. Per questo il premier ha annunciato 645 milioni di euro complessivi, destinati a bar e ristoranti che “riceveranno il 100% di quanto già ricevuto sulla base del Decreto Rilancio.

Nella legge di bilancio ci saranno ulteriori interventi e, col contributo della maggioranza e delle opposizioni il Parlamento sta rafforzando il regime degli interventi per le categorie meno garantite come le partite iva e i lavoratori autonomi. Col nuovo Decreto Ristori di gennaio” ha infine aggiunto Conte compenseremo nelle perdite anche gli altri operatori su cui non possiamo intervenire subito, con misure perequative per evitare ingiuste differenziazioni di trattamenti. Non escludiamo nuovi interventi”. 

Da radio gold