La Mimica facciale non è una prerogativa dell’uomo ed è presente anche in diversi grandi primati, come i Bonobo studiati dall’Università di Pisa.

La Mimica facciale rapida è la risposta che involontariamente e automaticamente diamo con il viso di fronte all’espressione di un altro individuo, entrando in empatia con lui. Pensiamo, per esempio, quanto possano essere contagiosi un sorriso o una risata, ma anche un’espressione triste o il pianto.

Non è una prerogativa dell’uomo ed è presente anche in diversi grandi primati. Per questo, un gruppo di etologi dell’Università di Pisa ha condotto e pubblicato sulla rivista Scientific Reports del gruppo Nature un interessante studio sul bonobo (Pan paniscus), per indagare attraverso la Mimica facciale rapida i comportamenti sessuali e sociali di queste scimmie, tra le più strettamente imparentate con l’uomo. L’aspetto innovativo è che per la prima volta questo fenomeno è stato studiato nel contesto sessualeche, per comprensibili ragioni di privacy, nell’uomo non è mai stato portato avanti.

Sorgente: La Mimica facciale rapida dei Bonobo, tra sesso e socialità