Del mondo e sue parti Il mondo è un animal grande e perfetto,statua di Dio, che Dio lauda e simiglia:noi siamo vermi imperfetti e vil famiglia,ch’intra il suo ventre abbiam vita e ricetto.   Se ignoriamo il suo amor e ’l suo intelletto,né il verme del mio ventre s’assottigliaa saper me, ma a farmi mal s’appiglia:dunque bisogna andar con gran rispetto.   Siamo poi alla terra, ch’è un grande animaledentro al massimo, noi come pidocchial corpo nostro, e però ci fan male.   Superba gente, meco alzate gli occhi,e misurate quanto ogn’ente vale:quinci imparate che parte a voi tocchi.

Sorgente: Tommaso Campanella: l’uomo riconosca il proprio ruolo nel mondo