COMPRESSIONI TESTICOLARI DURANTE ESERCIZIO FISICO: LIVELLI DI TESTOSTERONE SIERICO

https://progressoscientifico.wordpress.com/2020/12/25/compressioni-testicolari-durante-esercizio-fisico-livelli-di-testosterone-sierico/

I livelli di testosterone sierico risultano aumentati negli atleti dopo un esercizio fisico intenso a breve termine (durata di 1-2 ore con alto consumo di ossigeno). Per verificare se la compressione meccanica potesse contribuire a questo aumento sono stati sottoposti 14 volontari maschi a compressione testicolare meccanica tramite un polsino pneumatico pediatrico.
I livelli di testosterone nel siero sono stati campionati a intervalli di tempo prima, durante e dopo la compressione. È stato mostrato un aumento dei livelli di testosterone sierico del 16,7%-18,2%, con un picco a 1,5 minuti dopo il rilascio della compressione. La compressione meccanica da sola non spiega però l’aumento del testosterone sierico, anche se può avere un valido ruolo contributivo.

L’ESPERIMENTO SVOLTO
14 pazienti si sono prestati a questo studio. Tutti i pazienti presentavano un carcinoma prostatico allo stadio D2 e dovevano essere sottoposti ad una orchiectomia sottocapsulare.
Sotto anestesia generale sono stati prelevati livelli di testosterone al tempo t0. Sono state, poi, applicate delle pressioni meccaniche ad entrambi i testicoli simultaneamente con un polsino pneumatico pediatrico alla pressione di 100 mm/mg per due minuti.
I livelli di testosterone sono stati determinati al termine delle compressioni al tempo t1, t1.5, t3, t3.5, t5 e a t7 e anche dopo la diretta rimozione di uno e poi entrambi i testicoli.

RISULTATI DELL’ESPERIMENTO
Dei 14 pazienti in studio tre sono stati esclusi dopo aver ricevuto dietilstilbestrolo prima dell’intervento, mentre 5 di questi 11 pazienti sono stati esclusi per via dei loro valori basali di testosterone troppo bassi rispetto al range di un normale adulto maschio.
I rimanenti 6 pazienti hanno mostrato, in  media, un incremento del livello di testosterone al tempo t1.5 del 18,28%. Escludendo due di questi sei paziente, a causa di un’ampia variazione dei livelli di testosterone basale, si ha avuto un gruppo più omogeneo con un aumento statisticamente significativo della concentrazione di testosterone del 16,7%.

CONCLUSIONE
Sono chiaramente numerosi i fattori che si suppone determinino un aumento di testosterone sierico durante l’esercizio fisico: alcuni studi, ad esempio, affermano che sia dovuto esclusivamente a un tasso ridotto di rimozione del testosterone previa della diminuzione del flusso sanguigno epatico durante, appunto, attività fisica intensa.

Fonte: G. Boustead, M. Bornman, S. Reif, J. M. C. Oosthuizen & H. G. Luus (1993)

Testicular Compression During Exercise: Serum Testosterone Levels, Archives of Andrology, 30:3,

209-211, DOI: 10.3109/01485019308987758

Link dell’articolo: https://doi.org/10.3109/01485019308987758