Choc in tutta Italia e anche a Casale per la morte di Agitu Ideo Gudeta, la pastora etiope di 42 anni, simbolo di integrazione, nel 2019 finalista del premio Minazzi ideato nella città casalese. La donna da tempo viveva in trentino dove produceva formaggio nella sua casa in valle dei Mocheni. Secondo le prime ricostruzioni il decesso sarebbe stato causato da alcune lesioni riconducibili a un omicidio.

Agitu due anni fa era stata vittima di minacce a sfondo razziale e l’autore, a gennaio, era stato condannato a 9 mesi per lesioni. Il comitato organizzatore del Premio Minazzi ha manifestato sconcerto per la perdita di una donna simbolo di coraggio e lotta per i diritti civili e ambientali.

Radio Gold