Pino Daniele: L’uomo in blues della musica italiana è stato un artista tra i più amati e ricercati di sempre. Nato a Napoli, dopo il diploma di ragioniere imbraccia la chitarra in vari gruppi e nel 1976 incide il primo 45 giri (con le canzoni “Che calore” e “Furtunato”), che anticipa di un anno l’album d’esordio Terra mia.
Nei tre successivi album s’indirizza verso il jazz e il blues, con la collaborazione di Senese. Dopo aver fatto da apri concerto a Bob Marley, nel 1981 dà un concerto a Napoli con grandi artisti. In questi anni si consolida l’amicizia con Massimo Troisi, per il quale scrive le musiche di Ricomincio da tre e di altri film.
Gli anni Novanta lo consacrano a livello nazionale con album che vendono milioni di copie, facendo la storia del repertorio classico della canzone italiana: da “Un uomo in blues” a Che Dio ti benedica, da “Non calpestare i fiori nel deserto” a “Dimmi cosa succede sulla terra”. Nel contempo sono innumerevoli le star italiane ed internazionali che collaborano con lui, come Ralph Towner, Pat Metheny, Eric Clapton, Jovanotti e Claudio Baglioni.
Nel 2015 viene colpito da un infarto e muore all’ospedale Sant’Eugenio di Roma.

Dal web