Far brillare pianti inesplosi

nel fragore del trasgredito

in un valzer a compasso

intra zona sconforto

in cui stanzio represso.

Confesso reiterate violazioni

al non concesso

non mi rimetto al congresso

abiuro il giudizio convesso

del politicamente corretto

il cuore evade dal petto

ed atterra pulsante

sull’angolo della sua bocca

che fiorendo si schiude

e in un sorriso

il divieto elude.

© Lemiecosepuntonet

Poesia scritta all’interno dell’iniziativa di fermento letterario collettivo #proibito al quale partecipano, oltre a me, l’ideatrice e promotrice @ipensierinparole, @cataldiluisa, @inosservatapasso, @essereneiversi e @merenernellanotte.

Lunedì e Martedì della prossima settimana, in due puntate sempre alle ore 21, stilerò e manderò in onda su http://www.lemiecose.net un compendio dei 6 scritti che matureranno da questa ribellione intellettuale, brevemente commentati. Restate sintonizzati su Lemiecosepuntonet (Filippo Fenara)