L’ipotesi della “migrazione” si faceva sempre più consistente ogni volta che Twitter decideva di bollare come potenziali fake i suoi tweet. Ma dopo la rimozione definitiva del suo account sul sito di microblogging e la sospensione per almeno due settimane su Instagram e Facebook, Donald Trump e molti dei suoi sostenitori avevano deciso di trasferirsi […]

Sorgente: Apple, Amazon e Google rimuovono Parler dai server: ora il social usato da Trump rischia di sparire dal web – Il Fatto Quotidiano