Concorso fotografico Lo spirito del teatro. Premio Marco Triches. Il multiforme spirito del teatro in fotografia

Compagnia Teatrale Gli IllegaliLuigi Di Carluccio

Il multiforme spirito del teatro in fotografia

Tante, diverse tra loro e spesso sorprendenti le immagini pervenute  al Premio Triches Lo Spirito del Teatro. Ma c’è ancora tempo fino al 28 febbraio per mettersi in gioco in un concorso fotografico che fa sentire più vicini gli amanti del teatro.

Come racchiudereste voi lo “spirito del teatro” in una foto? Maschere e travestimenti, da Pulcinella a Spiderman, suggestivi fermo-immagini di spettacoli catturati in scena e altrettanti dietro le quinte,  dalle piccole ballerine che “sbirciano” lo spettacolo alle attori che si preparano nei camerini, persino “la fine” di tutta la performance ovvero pulizia del palco, ma anche scene di vita quotidiana dove attori improvvisati vivono situazioni più o meno teatrali, perché in fondo il teatro è ovunque.  Sono numerose e veramente varie le immagini che sono pervenute finora al Concorso Fotografico Lo Spirito del Teatro, il Premio che la Compagnia teatrale Gli Illegali ha voluto dedicare a Marco Triches il vigile del fuoco, tra gli attori fondatori della Compagnia, tragicamente deceduto  il 5 novembre 2019 durante l’incidente di Quargnento.

Un concorso che rappresenta un’opportunità per tutti gli amanti dello spettacolo dal vivo, costretti all’inattività dal Covid, di riprendere in mano ricordi, dare evidenza a un percorso fatto e riflettere sull’essenza  di un’arte multiforme, così vitale e foriera di contatti umani. Infatti come recita il bando: “Questo concorso vuole premiare le fotografie che più riescono a evocare lo spirito del teatro nell’accezione più ampia del termine, con una particolare attenzione allo svelare dei rapporti  umani e di amicizia e all’ampio spettro di emozioni che la pratica teatrale riesce a innescare.”

E i contatti umani, la cui scarsità ha segnato le nostre vite in questo 2020, sono in effetti una buona chiave interpretativa per  un concorso nato per celebrare un’amicizia nata sulle scene.

123 le foto finora pervenute da 50 autori diversi, ben distribuiti tra le varie province d’Italia da Alessandria a Bari, da Treviso a Salerno. Alla varietà geografica di provenienza e di soggetti e temi proposti, si accompagna la varietà di tecniche fotografiche impiegate, dalla solennità del bianco e nero e del controluce al ritocco pittorico di colori e sfondi, dagli improvvisati, e a volte geniali, scatti amatoriali alle sofisticate foto in movimento realizzate con la tecnica del light painting.

Questo concorso si sta rivelando – dice Luigi di Carluccio della Compagnia Gli Illegali  – anche per noi della compagnia, che riceviamo e cerchiamo di valutare foto che a volte ci sorprendono, una stimolante  occasione di confronto, che ci mantiene vicini e ci fa discutere su come ciascuno di noi intende lo spirito del teatro. Per questo, speriamo di vedere crescere ancora la partecipazione nelle prossime settimane e invitiamo tutti gli appassionati di teatro e fotografia a tirare fuori i propri  scatti migliori da computer e telefonini e inviarle all’indirizzo email info@illegali.it, seguendo le semplici istruzioni riportate sul sito www.illegali.it. C’è tempo ancora fino al 28 febbraio.-

Nel bando si riporta inoltre che non c’è alcun costo e prerequisito di partecipazione e che la foto vincitrice riceverà un premio di 300 euro, sarà stampata in formato cartolina in 100 copie e distribuita il giorno dell’inaugurazione in una mostra dedicata che si terrà in maggio ad Alessandria presso il suggestivo chiostro di Santa Maria di Castello. Nella mostra di maggio, che la Compagnia spera di poter realizzare in presenza, troveranno spazio comunque, oltre alla foto vincitrice, tante altre immagini a  testimoniare che la bellezza del vero “spirito del teatro” è fatta di coralità e contatto e alberga  nei molti che avranno voglia di mettersi in gioco, regalando una parte di sé e della propria creatività agli altri. 


Alessandria 11-01-2021