M5S: IL COMUNE DI ALESSANDRIA RISPONDA ALL’APPELLO PER  L’ APP “IO”

Aprire all’app IO vuol dire aprire al contributo degli alessandrini per migliorare l’interazione tra cittadini e amministrazione pubblica.

L’App IO permette di raccogliere tutti i servizi, le comunicazioni e i documenti in un unico luogo e di interfacciarsi in modo semplice, rapido e sicuro con i cittadini, ma ancora più importante e che poi vengano attivati i servizi sulla stessa per evitare che rimanga una scatola vuota.

Alcuni esempi di servizi potrebbero essere attivati

Scadenza Carta di Identità;

Avviso scadenza IMU;

Avviso scadenza TARI;

Canoni di affitto e locazione;

Iscrizione ai nidi d’infanzia;

Anagrafe con relativi certificati e scadenze carta identità;

Iscrizione pre e post scuola;

Iscrizione al trasporto scolastico.

L’App IO è stata scaricata ormai da 10 milioni di persone e rappresenterà la porta principale per l’accesso ai servizi della pubblica amministrazione- continua il consigliere pentastellato Gentiluomo- ma la vera rivoluzione che i Comuni dovrebbero programmare è la migrazione di tutti i procedimenti, ora ancora cartacei, in modalità telematica, al fine di consentire al cittadino di presentare istanze, ricevere provvedimenti amministrativi ed effettuare i pagamenti  tramite un semplice smartphone.

Inoltre il MID con  un avviso pubblico, con scadenza il 15 gennaio, contribuisce con delle risorse verso i comuni che vogliono registrarsi a IO. Al comune di Alessandria spetterebbero più di 11 mila euro, perché non cogliere questa occasione?

Invitiamo l’amministrazione a rispondere all’avviso del MID se ancora non l’avesse fatto e a registrarsi all’app IO, in modo da contribuire a rendere più digitale il nostro Paese.

M5S Alessandria