Aprire il proprio locale o ristorante anche alla sera, violando consapevolmente le norme anti covid. In Italia dal 15 al 17 gennaio sarebbero già 50 mila gli esercenti decisi a dare vita a questa forma di protesta contro le restrizioni stabilite dal Governo. L’hastag lanciato a livello nazionale è infatti #ioapro1501. L’idea di un Dpcm “Autonomo” è nata da un imprenditore di Pesaro e, nei riferimenti che ha diramato, sarebbe anche garantito un supporto legale alle attività e ai clienti in caso di sanzione. 

Ad Alessandria anche Claudio Campisi, titolare del Kitchen Street Bistrò, ha annunciato che aderirà a questa iniziativa. Sarà una disobbedienza civile. Non so se altri colleghi ad Alessandria seguiranno il mio esempio ma dobbiamo farci sentireha raccontato il responsabile del locale in via Genova 8 più saremo e meglio sarà. Venerdì, sabato e domenica prossimi batterò l’ultimo scontrino alle 21.45, prima del coprifuoco. Ovviamente aprirò rispettando tutte le altre regole sul distanziamento e l’utilizzo di mascherine e gel igienizzante. Non vedo il motivo di farci tenere chiuso alla sera. Spero che le forze dell’ordine si mettano una mano sulla coscienza e capiscano la nostra situazione come quando, in alcune proteste di piazza, si tolgono il casco davanti ai manifestanti”.

Radio gold