Riboldi e Capra:
«Priorità assoluta alla sicurezza dei nostri bambini e ragazzi: interventi
mirati per l’emergenza Covid e il risparmio energetico»

Dopo
le vacanze natalizie, sono riprese da alcuni giorni le lezioni in presenza per
gli alunni di Casale Monferrato delle scuole dell’infanzia, primarie e
secondarie di primo grado.

E
proprio la pausa a cavallo tra dicembre e gennaio ha permesso, anche quest’anno,
al Settore Lavori Pubblici del Comune di intervenire con alcuni importanti
lavori di manutenzione e miglioramento alle strutture scolastiche.

«Per
poter continuare a garantire gli alti standard degli istituti casalesi – ha
voluto sottolineare il sindaco Federico Riboldi – è essenziale investire:
noi in questo anno e mezzo di Amministrazione lo abbiamo fatto con decisione e
senza risparmiarci, anche perché l’emergenza sanitaria ci ha chiamati a
interventi straordinari che siamo riusciti a mettere in campo a tempo di record».

E
proprio sul versante di contenimento della pandemia, dopo gli importanti lavori
svolti tra settembre e ottobre negli istituti Trevigi, Martiri della
Libertà, Bistolfi. Luzzati e IV Novembre, che hanno
anche visto la realizzazione di nuovi spazi e nuove aule per gli alunni, nelle
scorse settimane si è tornati a intervenire in questa direzione.

Nella
scuola primaria IV Novembre, per esempio, la sostituzione di tutti i
serramenti del refettorio per migliorare il risparmio energetico, è stata
l’occasione per realizzare due nuove finestre e per ritinteggiare le pareti.
Ritinteggiatura e sistemazione dei muri che ha riguardato anche tutto il piano
terra della scuola primaria San Paolo di via Cavour.

Sul
fronte dei lavori finalizzati al risparmio energetico: «Oltre agli infissi
del refettorio della IV Novembre – ha ricordato il vicesindaco Emanuele
Capra – siamo intervenuti sull’intero edificio scolastico dell’istituto
Dante Alighieri: qui abbiamo infatti sostituito tutti i corpi illuminanti, circa
150, con lampade a led. Inoltre, sono stati aggiudicati i lavori per la
sostituzione degli infissi sulla facciata principale della San Paolo.
Investimenti per il futuro delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi».