Nei giorni
scorsi il Questore della Provincia di Alessandria, tramite la Divisione
Anticrimine della Questura, emetteva la misura di prevenzione dell’Avviso Orale
con prescrizioni nei confronti di una cittadina ritenuta socialmente pericolosa.

In
particolare, la casalese B. S. classe 1990, risultava destinataria di numerose
denunce per delitti in materia di patrimonio, quali rapina e furto aggravato, nonché
di ulteriori reati come danneggiamento aggravato, spaccio di sostanze
stupefacenti ed invasione di terreni ed edifici.

Da ultimo,
nel dicembre del 2020 la Polizia di Stato di Casale Monferrato denunciava la suddetta
per il reato di porto d’armi od oggetti atti ad offendere e, contestualmente, la
segnalava alla Prefettura di Alessandria per uso personale di sostanze
stupefacenti ai sensi dell’art 75 D.P.R. 309/1990.

Per le
motivazioni di cui sopra, considerato che sulla base del numero delle
segnalazioni e della relativa incidenza sociale dei delitti commessi, la donna
veniva ritenuta quale persona socialmente pericolosa, il Questore della
Provincia di Alessandria emetteva nei suoi confronti la misura dell’Avviso
Orale, la quale consiste nella formale intimazione di astenersi dal compimento
di ulteriori
atti
contrari alla legge con l’avvertimento che, in caso contrario
,
potranno applicarsi misure più gravose, come la Sorveglianza Speciale. Inoltre,
con tale misura venivano irrogate specifiche prescrizioni, quali il divieto di
possedere od utilizzare armi o loro riproduzioni, prodotti pirotecnici di
qualsiasi tipo, vetture blindate o modificate, nonché programmi informatici od
altri strumenti di cifratura o crittazione di conversazioni e messaggi.