Un’interessante intervista alla poetessa siciliana Cinzia Pitingaro, che ci accompagna per mano, tra le altre cose, nel mondo dell’haiku, il genere poetico di origine giapponese attualmente molto in voga anche in occidente. Buona lettura.

Antonino Schiera - Riflessioni d'Autore

Riflettori puntati, nell’odierno post nella sezionePROTAGONISTI, sulla poetessa castelbuonese Cinzia Pitingaro. L’autrice, come da copione ben collaudato, ha risposto alle mie domande, che hanno lo scopo di farvi conoscere il suo pensiero poetico e il suo percorso artistico. Mi hanno impressionato la sua profonda curiosità e il desiderio di esplorazione che hanno portato l’autrice a sperimentare e conoscere per noi nuove forme poetiche. Il tutto unito ad un attivismo culturale che la porta a organizzare eventi e a promuovere la poesia nella sua terra.

Descrivi per i nostri lettori quale ruolo e soprattutto quale funzione ha la poesianella tua vita?

Cinzia Pitingaro – La poesia per me è una necessità, veicola e sostiene le tensioni della mia anima. È il diario di questo difficile, bellissimo viaggio che è la vita, lo spazio in cui le mie emozioni diventano parole e il mio silenzio prende forma, si…

View original post 1.018 altre parole