Torna antica la danza delle sillabe

entra col suo profumo

tra angoli di pagine avorio

e narra di un tempo andato.

Incide intagli di lettere

e svolazzi di luce sulla carta,

raccoglie parole lucide

e da un regno di voci lontane

rinascerà pietra docile ai colori.

Sarà danza incandescente

gettata in faccia al sole,

sarà memoria limpida

che veleggia

protetta da torri di vento.

Enza Davino

Poetessa