Il primo avvertimento dell’Istituto superiore di sanità alla Lombardia riguardo a un errore nella trasmissione dei suoi dati sui casi Covid risale almeno al 7 gennaio, cioè una settimana prima che la Regione finisse (per sbaglio) in zona rossa. Lo conferma un’email inviata quel giorno da un tecnico dell’Iss al Pirellone e mostrata al Tg1. […]

Sorgente: L’email del 7 gennaio in cui l’Iss avvertiva la Lombardia: “Ricordo il problema dei vostri dati”. La richiesta di rettificare l’Rt è arrivata il 22 – Il Fatto Quotidiano