Nei giorni scorsi il Questore della Provincia di Alessandria, tramite la Divisione Anticrimine della Questura, emetteva la misura di prevenzione dell’Avviso Orale con prescrizioni nei confronti di un cittadino alessandrino ritenuto socialmente pericoloso.

In particolare, il predetto risultava destinatario di numerose denunce per delitti in materia di patrimonio, quali il furto aggravato ed il possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli, nonché segnalato per la violazione amministrativa inerente l’uso personale di sostanze stupefacenti.
Altresì, veniva accertato che dall’anno 2019 lo stesso non dichiarava alcun reddito percepito e che, sovente, tratteneva relazioni con persone pluripregiudicate. Pertanto, veniva ritenuto che potesse trarre sostentamento, almeno in parte, anche da traffici delittuosi per i quali già risultava denunciato e condannato.

Per le motivazioni di cui sopra, il Questore emetteva nei suoi confronti la misura dell’Avviso Orale, che consiste nella formale intimazione di astenersi dal compimento di ulteriori atti contrari alla legge con l’avvertimento che, in caso contrario, potranno applicarsi misure più gravose, come la Sorveglianza Speciale. Inoltre, con la predetta misura venivano irrogate specifiche prescrizioni, quali il divieto di possedere od utilizzare armi o loro riproduzioni, prodotti pirotecnici di qualsiasi tipo, vetture blindate o modificate, nonché programmi informatici od altri strumenti di cifratura o crittazione di conversazioni e messaggi.